giovedì 29 novembre 2012

Là, sulla mia barca, sotto le nuvole


Disegni con grafite


Musica: "L'elemento umano"-versione acustica-Lorenzo Jovanotti Cherubini

Commento di Lorenzo Jovanotti Cherubini sulla sua pagina ufficiale facebook:

"Un video "non ufficiale" che gira in rete. Bello quando una canzone può servire a qualcuno per esprimere la propria arte, come nel caso di chi ha disegnato e animato questo video sulla versione acustica de L'elemento umano".



sabato 10 novembre 2012

Concorso Tapirulan 2012 "Buffet" - Cremona


                                                                              "Dolcezze"


mercoledì 31 ottobre 2012

Diritti a colori 2012 Concorso internazionale d'illustrazione "We are the future" - Mantova


                                                                  "Il cantacuore" - selezionato

I bambini sono il futuro del mondo, se solo insegniamo loro come si fa.
Essi ci guardano, ci osservano, e anche quando non lo danno a vedere, leggono la realtà attraverso i nostri occhi, e i nostri cuori.
Che bello sarebbe se riuscissimo tutti a diventare dei cantacuore!

I disegni "Il cantacuore" e "Cavolo a merenda", sono stati selezionati per la pubblicazione del libro "We are the future", progetto che promuove i diritti dei bambini.
Il workbook sarà distribuito non solo in Italia, ma anche nei Paesi europei e nel resto del mondo.



Disegni al sole 2012 "Con la testa e con il cuore"


                                                     "Giochi sotto il baobab"- Terzo classificato-

Siamo abituati, credo da sempre, a dividere, a individuare, a catalogare, dimenticando facilmente che la diversità è uno dei valori fondamentali non solo del nostro secolo, ma di tutti i tempi.
La diversità è scambio, è crescita, arricchisce sempre, ma per una strana alchimia o pregiudizio la percepiamo, ancor oggi, come minaccia e barriera che si oppone tra noi e gli altri, "i diversi".
E così ci domandiamo, nell'incontro con l'altro, se vincerà l'emozione o la ragione. Ma non è guerra: le emozioni non sono separate dalla ragione, anzi sono parti integrate, che ci permettono di dare valore alle cose e alle persone.
Gestire la diversità, con emozione e ragione, richiede impegno, pazienza, ma regala la gioia della scoperta, l'avventura del viaggio, la forza di mettersi in discussione e in gioco, magari sotto un ombreggiante baobab!


Diritti a colori 2011 Concorso internazionale d'illustrazione "Cavoli a merenda"


                                                             "Cavolo a merenda" - selezionato

Selezionato per la pubblicazione del libro "We are the future", promosso dalla "Fondazione Malagutti onlus" e "Associazione Illustratori".

La capacità di trasformare la realtà appartiene soprattutto ai bambini.
Eugenio, alle cinque del pomeriggio, come ogni giorno, deve sedersi a tavola per la consueta e salutare merenda; e la mente vola su per quei gradini, fino a raggiungere i suoi amici, sulla sua mongolfiera preferita.


Concorso per illustratori Tapirulan 2011 "Privacy"




                                                                             "Let alone"


L'utopia di due telecamere innamorate, non piu' a difesa di segreti incoffessabili nascosti al di là del muro, propone un paradossale ribaltamento dei ruoli, in cui i carnefici diventano vittime, i controllori diventano controllati da figure che, se pur indistinte, mostrano chiare la loro bramosia di emozioni e vizi altrui.
"The right to be let alone" (lett. il diritto ad essere lasciati in pace), espressione del giurista statunitense Louis Brandeis, che fu probabilmente il primo al mondo nel 1890 a formulare assunti di legge sulla riservatezza, ridotto a manifesto corroso dall'azione dell'uomo e del tempo, che nel suo passare, strappa brandelli di certezze, sposta le frontiere della morale, del lecito, del possibile.
La macchina infernale della curiosità umana, la sua capacità corrosiva, rendono i colori sbiaditi.
Le immagini e i concetti espressi, pur se attuali, sembrano avere un sapore retrò, tanto lontano dall'oggi e così simili alle fotografie "seppiate" del primo novecento.